Benvenuto Lorenzo

È per te il 13 dicembre, ecco cosa mi viene in mente appena realizzo che sei nato.

Ma andiamo con ordine.

Dopo un paio di falsi allarmi, quella mattina ho capito che era la volta buona grazie a Federico che mi si è appiccicato addosso senza apparente motivo. È proprio vero che i fratelli sento l’arrivo del fratellino.

Dopo una mattinata passata a salire e scendere le scale,  fare la doccia e fare una passeggiata con il maritino per cercare di velocizzare una situazione già di per se abbastanza rapida

Dopo una serie di contrazioni ravvicinate e regolari, ma non dolorose, che mi hanno fatto dire “magari il terzo figlio lo faccio così,  senza accorgermene”

Dopo un salto in ospedale per un’ora di monitoraggio in cui non ho avuto neanche una contrazione

Dopo essermi sentita dire alle 14.45  stai ridendo ancora troppo per essere in travaglio, però attenta perchè i terzi figli poi arrivano all’improvviso…

Dopo aver fatto la spesa con le contrazioni che erano regolari e questa volta più dolorose (ore 15.30)

Dopo essere salita in macchina e aver detto: ora non ho proprio più voglia di ridere

Dopo aver preso un te con tanto di biscotti,  con le contrazioni ogni 2 minuti

Dopo essermi lavata i denti con marito che mi diceva “magari andiamo…. è la quarta ravvicinatissima”

Dopo aver salutato Bea che ha ancora dato un bacio alla pancia (ore 17)

Dopo essere stata accolta in reparto dall’ostetrica che poco più di due ore prima mi aveva vista ridere e ora al primo sguardo mi dice “ora hai l’atteggiamento giusto”

Dopo rapido monitoraggio e visita realizzo che ci siamo, che manca davvero poco e finalmente conosceremo il 5 membro della nostra famiglia

Dopo 18 minuti di sala parto e 3 spinte, alle 18.18 ti ho stretto tra le braccia.

Finalmente abbiamo scoperto che eri tu, un bel maschietto, il nostro Lorenzo….

 

Buona vita, piccolo nostro!


 

Precedente Welcome back Successivo La nostra vita a 5

Lascia un commento


*