MammaDescrive: I mille e un… papà- il papà mammo

Come prima sfumatura di papà ho deciso di parlare del papà-mammo (che non è la confondere con la famosa Mrs Doubtfire).

Questa tipologia di papà non fa il casalingo, ma affianca la mamma nell’educazione e nella gestione della prole.

È quasi sicuramente il risultato di un’ottimo esperimento dei laboratori di biogenetica. Rappresenta una figura ancora piuttosto rara dal momento che interagisce in casa quasi come se fosse il diretto erede di Nonna Papera. È caratterizzato da un senso di dovere e responsabilità nei confronti della moglie e dei figli, tale per cui, anche se rincasa dopo un’intensa giornata lavorativa,giusto per l’ora di cena,  è capace di spodestare la consorte dalla cucina e preparare una cena di tre portate in stile Masterchef che soddisferebbe anche i palati più raffinati, ma cosa ben più importante, finita la cena risistema la cucina alla perfezione.
Cambia il pannolino in 2 minuti netti facendo un lavoro perfetto,e soprattutto senza che sia necessario doverlo pregare, non appena inizia a sentirsi un leggero odorino sgradevole provenire dal sederino dei suoi piccoli; sa dove trovare vestitini, body, pigiami e veste i suoi figli come farebbe l’assistente perfetto di Pitti Bimbo.
E’ in grado di preparare il biberon, sempre alla temperatura giusta e sia la lavatrice che la lavastoviglie sono sue alleate e non hanno segreti per lui. Per non parlare del suo master in acconciature bimba ottenuto direttamente dal famoso hair stylist Aldo Coppola.
Non dimentichiamo, infine, la sua innata abilità nella venerazione della moglie, alla quale riserva attenzioni degne di una regina.
Ora, io so che almeno uno o al massimo due esemplari di quest’uomo perfetto in stile pubblicità della Mulino Bianco esiste in qualche sperduto angolo del mondo, perciò vi prego, qualcuno vada a prenderlo e me lo porti!!!
index

 

 

 

Precedente MammaDescrive: I mille e un.... papà Successivo Cambio nome alla rubrica sui papà!!

10 commenti su “MammaDescrive: I mille e un… papà- il papà mammo

    • mmmestieremamma il said:

      Bella domanda Concetta!
      Secondo me se “si nasce” la speranza di trovarne molti è minima… se “si diventa” le possibilità aumentano.
      Grazie per il complimento, spero che questa “rubrica” simpatica piaccia!!
      A presto.

    • mmmestieremamma il said:

      Ciao! Si, come ho ammesso nel post precendete a questo, dove illustravo questa sorta di “rubrica”, l’idea non è originale, (leggo sempre la fenomenologia della mamma e mi fa ridere un sacco!) ma ho cercato di essere originale scegliendo di descrivere i papà, x discostarmi un pò.

      Spero che nessuna si senta “copiata!”… io ho preso spunto e sviluppato a modo mio 😉

      Ciaooooo

  1. chiara il said:

    Forse chiamarle “sfumature” di papà rende più immediato ancora l’accostamento al blog di cui parlava Carolina.

  2. mmmestieremamma il said:

    Non ho mai voluto nè pensato di copiare o paragonarmi ad altri blog, soprattutto se il blog in questione è conosciutissimo, mentre il mio piccolo piccolo. Per evitare fraintendimenti ho comunque deciso di cambiare il nome alla rubrica sui papà. Chiedo scusa a chi ha frainteso…. e prometto che in futuro starò più attenta!! 😉

  3. nonchiedereamamma il said:

    Post davvero molto carino, sei nella mia top settimanale. Per leggere visita ilmio blog nonchiedereamamma.wordpress.com. a presto!
    Arianna

Lascia un commento


*