MammaDescrive: I mille e un papà- Il papà Peter Pan

Abbiamo parlato del papà mammo, del papà-nonno  e ora parliamo del papà affetto dalla sindrome di Peter Pan.

L’uomo che non vuole crescere, che si sente forever young, che nonostante la paternità non abbandona quel suo (voler) vivere senza regole, è il tipico papà che si siede sul tappeto e gioca con i figli, li prende sulla schiena e gli fa fare cavalluccio, li fa ridere a crepapelle e gli racconta una favola ogni sera. Ma mentre i figli crescono, lui rimane sempre piccolo. Non accetta le regole, quindi non le impone neanche alla prole. Passa i pomeriggi e le sere a giocare con i videogiochi, o fare zapping tra un canale e l’altro e spesso e volentieri non si rende neanche conto della moglie/compagna che gli passa davanti duecento volte, mentre tenta di gestire i figli più piccoli, perchè quelli dai 7-8 anni in su sono verosimilmente seduti sul divano nella stessa posizione del padre, con in mano una bevanda e qualche schifezza da sgranocchiare e i piedi rigorosamente sul tavolino.

La sua figura è prettamente passiva e la tipica giustificazione è che dopo otto ore di duro lavoro e riunioni, proprio non ce la fa a pensare e gestire le situazioni casalinghe, ha bisogno di staccare la spina e rilassarsi. Magari uscendo con gli amici, o organizzando una festa casalinga per vedere la partita, oppure più semplicemente evitando i clichè e optando per una vita caratterizzata da una certa sregolatezza e soprattutto senza regole.

Ma ecco che entra in gioco lei, la moglie, che forse forse dovrebbe semplicemente iniziare a considerarlo uomo e padre, togliendosi di dosso la sua convinzione del se faccio io, faccio meglio e più infretta e soprattutto smettendo di vederlo come il figlio aggiuntivo.

98439

 

 

 

 

 

 

 

Precedente Top of the Post #5 Successivo Se io non avessi te (voi), ecco cosa farei.... (forse!)

Lascia un commento


*